Un Borgo da Favola

“Che fiabesca serata trascorsi a Sestri Levante! La locanda era vicinissima al mare e una forte risacca la lambiva; nel cielo le nuvole erano di fuoco e sui monti si alternavano i colori più vivi. Gli alberi stessi erano come gigantesche canestre di frutta, colme di grappoli ricchissimi portati dalle viti.”

H. C. Andersen

L’isola, la Baia delle Favole, la Baia del Silenzio.
Nomi che raccontano l’incanto di un posto magico, che può addirittura moltiplicare il fascino del mare.
A Sestri Levante, infatti, ci sono due mari: quello vivo, animato della Baia delle Favole e quello raccolto, romantico, legato agli antichi riti della pesca e ai ritmi d’altri tempi della Baia del Silenzio.

E c’è ancora la bellezza dell’animazione, della gente: un’intrecciarsi intrigante dei quieti ritmi del borgo marinaro e di quelli ben più dinamici della vacanza in una località di prestigio.


Tra questi due mondi si gioca tutto il potere di seduzione di un paese di pescatori che ha saputo diventare un centro turistico accogliente, raffinato, con un tocco di personalità in più.
Percorrere le strette e ombrose strade del borgo rende ancora più abbagliante ed appagante affacciarsi all’improvviso nella luce più viva, dell’immenso azzurro del mare.
E, in qualunque dei due mari spazi lo sguardo, una cosa è certa: nessuno resta indifferente a tanta bellezza.
La bellezza è un tema che a Sestri Levante si può svolgere davanti agli occhi in tanti modi diversi.
C’è quella, evidente e grandiosa, dello scenario naturale e c’è quella del borgo e del centro balneare.
Ma ci sono molte altre bellezze che pian piano rivelano il loro incanto: le prestigiose ville storiche, le insenature tra gli scogli, i sentieri tra il verde che portano all’improvviso di fronte a incantevoli chiesette campestri.