Il Premio

La città può a buon diritto vantare la sua fama di città dei ragazzi. A ricordare questa vocazione ed il legame con il mondo delle favole è la incantevole fontana dei giardini pubblici, dove il fiabesco ed il fantastico sono rappresentati proprio dalla figura della Sirenetta di Andersen.

È naturale, per un posto che può vantare una Baia delle Favole, pensare ad un premio di letteratura per l’infanzia.
E naturale è dedicarlo a Hans Christian Andersen, lo scrittore che ha battezzato così uno degli angoli più belli di Sestri Levante, la splendida insenatura ad ovest della penisola del borgo, ancora oggi conosciuta con questo nome.
A Sestri Levante si svolge dal 1967 il concorso letterario Premio Hans Christian Andersen Baia delle Favole, dedicato alla letteratura per l’infanzia, in particolare alla fiaba inedita.

Tra i protagonisti delle edizioni storiche del Premio, spiccano nomi quali quelli di Calvino, Moravia, De Filippo, Zavoli, Castellaneta.

È un riconoscimento importante ed ambito non solo in Italia, ma anche a livello internazionale.
Negli ultimi anni, il Premio Letterario dedicato all’autore danese si è caratterizzato per una sempre maggiore internazionalizzazione ed ha stabilito collaborazioni con altre manifestazioni dedicate alla letteratura per l’infanzia.
Grazie alla collaborazione con organizzazioni a livello nazionale ed internazionale, il Premio Letterario migliora di anno in anno il proprio record di presenze, con la partecipazione di più di 1600 fiabe.
Il concorso prevede la selezione di fiabe inedite a tema libero, in lingua italiana, francese o inglese, ed è articolato in quattro sezioni: scuola materna – da 3 a 5 anni (in gruppo), bambini – da 6 a 10 anni (individuale o in gruppo), ragazzi – da 11 a 16 anni (individuale o in gruppo) e scrittori – oltre i 16 anni (individuale).