Il Festival

Nel 1995, a completamento del Premio Letterario, è nato il Premio Andersen Festival, con il riconoscimento della Presidenza della Repubblica. Negli anni è diventato uno dei più importanti festival italiani dedicati al mondo dei bambini.

Il Festival è fondato su due linee portanti: la narrazione orale ed il teatro di strada. Dall’incrocio di queste due forme di spettacolo, una molto intima e raccolta, l’altra di grande impatto visivo, nasce una proposta culturale in grado di appassionare un pubblico di grandi e piccini.
La sezione della narrazione orale prende vita in luoghi molto suggestivi della città. Il pubblico vive in prima persona l’incontro con i narratori, gustando il fascino dei racconti nella tranquillità e nell’intima atmosfera degli angoli nascosti del borgo e di fronte al mare della Baia del Silenzio.
Negli anni si sono cimentati, nel ruolo di narratore, molti personaggi famosi del mondo della cultura e dello spettacolo.
Il teatro di strada ed il teatro urbano hanno come palcoscenico lo spazio pubblico, vissuto quotidianamente dai cittadini, accogliendo forme, colori e suoni della città nei propri spettacoli, facendone un elemento della rappresentazione.
Durante il Premio Andersen Festival molte compagnie teatrali ed artisti internazionali si esibiscono per le vie del borgo, spesso in contemporanea.
Il teatro dei burattini, per i più piccoli, accompagna e completa da anni l’offerta artistica della manifestazione.

Ogni anno in occasione del Premio Andersen Festival, in tutte le scuole dell’infanzia ed elementari della città si svolgono laboratori creativi, studiati per stimolare l’espressività dei bambini, che inaugurano il Festival con una grande e coloratissima parata.