Per l’Andersen i primi bilanci nel segno della soddisfazione

 In Senza categoria

Comunicato Stampa 13 giugno 2017
Oltre le 85.000 le presenze a Sestri Levante richiamate da spettacoli, laboratori e mostre. Dal 7 al 10 giugno 2018 la prossima edizione del Festival. Sugli scudi il Premio Letterario

Tempo di bilanci per il Festival numero 20 e il Premio Andersen del cinquantenario. La soddisfazione che si  percepiva già dal primo giorno si è progressivamente trasformata in consapevolezza di successo. Dalla mattinata fino a tarda sera, ogni giorno, Sestri Levante ha assistito ad un flusso di pubblico che ha seguito tutti gli eventi in programma senza soluzione di continuità. Un vero e proprio crescendo culminante con gli spettacoli serali alla Baia del Silenzio, dove il palco sul mare ha ospitato gli artisti di maggior richiamo.

Il risultato, sia in termini di partecipazione che di ritorno mediatico, è andato oltre le aspettative ed è stato reso possibile da un numero imponente di persone: da quanti hanno pensato, organizzato e realizzato gli eventi a tutti coloro i quali hanno dato un contributo, grande o piccolo, ma sempre indispensabile per il corretto funzionamento di una macchina che potesse gestire una tale mole di pubblico.

“Anche quest’anno e’ stata molto alta la partecipazione attiva agli eventi con varie iniziative della scuola, delle associazioni del territorio  Un contributo che si è concretizzato anche con la partecipazione delle imprese turistiche e commerciali di Sestri Levante, che hanno saputo accogliere un picco di affluenza ben più grande di quando, in piena stagione, si registra il tutto esaurito.” La grande soddisfazione per la riuscita dell’evento – dichiara il Sindaco Valentina Ghio- si unisce al ringraziamento per il grande lavoro portato avanti in questi giorni dai dipendenti comunali e di Mediaterraneo Servizi, dal personale della società Artificio 23 e dal contributo di Polizia Municipale, Carabinieri e della Croce Verde per la gestione in tranquillità e sicurezza degli eventi”.

Le celebrazioni per i cinquant’anni del Premio hanno contribuito a portare in piena luce l’evento dal quale tutto è iniziato per mano di David Bixio. Una luce che lascia presagire una nuova gioventù per un evento che è un inno alla letteratura per l’infanzia, ma anche un media d’elezione per veicolare i princìpi più alti, portare l’attenzione sui temi di maggior valore e favorirne la divulgazione.

Una valenza che ha visto l’Andersen avviare un processo di internazionalizzazione crescente, con il rinnovo del patrocinio e la presentazione al Parlamento Europeo.

Non ultimo il “fil rouge” con la Danimarca, terra natale di Hans Christian Andersen, che grazie ad una partecipazione attiva delle istituzioni danesi, ha permesso di rinsaldare la collaborazione tra Sestri Levante e il paese scandinavo, lasciando sperare in uno sguardo sempre più transnazionale. Festival e Premio hanno percorso in questa edizione un viaggio simbolico tra le sponde del Mediterraneo e oltre il “Mare Nostrum”. L’augurio di tutti è che sia un percorso appena iniziato, capace di portare l’Andersen ancora molto lontano.